Si è concluso ieri notte, ora italiana, l’Atp Delray Beach. A vincerlo è stato uno dei maggiori alfieri della Next Generation, Frances Tiafoe, che ha superato il tedesco Peter Gojowczyk. Alla fine lo statunitense è esploso dalla gioia: “Vincere un titolo è un sentimento incredibile e sono contento di averlo vinto così presto nella mia carriera. Adesso posso mettermi tutto alle spalle e ripartire.”

L’Atp Delray Beach ha recitato il suo atto finale: a vincere il titolo è stato Frances Tiafoe, che ha avuto la meglio su Peter Gojowczyk per 6-1, 6-4 in appena un’ora di gioco. Il risultato alla vigilia era ampiamente prevedibile, con il tedesco che difficilmente ce l’avrebbe fatta contro uno dei tennisti più talentuosi della Next Generation.



 

L’americano, in questa finale, ha dato veramente il meglio di sé sul campo. Il primo dato statistico che ci interessa è quello relativo al servizio, con cui Frances Tiafoe ha fatto benissimo. Gli ace a fine partita sono stati ben 13, contro i soli 2 di Peter Gojowczyk. Una prima solida, poi, gli ha permesso di avere un’alta percentuale di punti sia con la prima che con la seconda.

Nella finale dell’Atp Delray Beach, infatti, Tiafoe ha raccolto ben l’89% dei punti con la prima di servizio e un buon 50% con la seconda. In più, lo statunitense si è dimostrato freddo in alcuni (pochi) momenti critici del match, quando Peter Gojowczyk ha cercato di rientrare: le palle break salvate dallo statunitense sono state la bellezza di 4 su 5, pari all’80%.

Inutile dire che per Frances Tiafoe la gioia, dopo aver conquistato l’Atp Delray Beach, è stata enorme. Per lui, infatti, questo è il primo titolo in assoluto della sua carriera: “Sono davvero felicissimo per aver vinto questo torneo. Nei prossimi giorni festeggerò sicuramente, poi bisognerà rimettersi in carreggiata e pensare al prossimo torneo, ossia Indian Wells. E’ stata una settimana meravigliosa per me.”

Come ha menzionato lo stesso Frances Tiafoe a fine partita, qualcosa è definitivamente cambiato nel suo gioco: “Sto servendo molto bene, adesso, sto facendo il mio gioco, che è molto aggressivo, e soprattutto sto lasciando poco spazio al mio avversario. I punti ‘pericolosi’ che sono costretto a giocare sono pochi e questo va più che bene.”

Adesso gli obiettivi per Frances Tiafoe si fanno davvero ambiziosi. Non che non lo fossero anche prima, sia chiaro, ma la vittoria nell’Atp Delray Beach può certamente dare nuova linfa a una carriera che sembrava essersi arrestata, anche solo per un momento. Adesso, invece, lo statunitense è carico per raggiungere altri prestigiosi obiettivi:

“Adesso voglio fare di più. Voglio fare meglio soprattutto nei 250 e nei 500. Voglio avanzare di più nei Masters 1000 e anche negli slam. Voglio terminare la stagione nella top 30 del ranking Atp. Sento di essere finalmente tornato nella mischia… anche il mio gioco è finalmente tornato. Adesso l’unico mio limite è il cielo.”

L’Atp Delray Beach segnerà un nuovo inizio per Francis Tiafoe che finalmente ha preso consapevolezza dei suoi pregi e del suo enorme potenziale tennistico. Adesso vincere dipenderà solamente dalla sua voglia di prendersi il futuro.



 
The following two tabs change content below.
Laureato in Lettere e Filosofia presso l'Università degli Studi Roma TRE, Giornalista Pubblicista presso l'Ordine dei Giornalisti del Lazio.La banana di Chang, le bottigliette di Nadal, i passetti di Agassi e la lingua di Sampras. Ma, soprattutto, il naso a patata di Federer.