Grandi sorprese nell’Atp Dubai: il bulgaro Dimitrov è stato eliminato a sorpresa dal tunisino Jaziri, wild card del torneo, mentre il francese Gasquet paga la maggiore giovinezza del croato Coric. A Dubai, quindi, due big vengono immediatamente eliminati.

Chi sognava di vedere un Atp Dubai ricco di stelle sino alla fine del torneo si è trovato immediatamente deluso. Uno dei nomi più illustri come Grigor Dimitrov è infatti subito stato cancellato dal tabellone principale ad opera della wild card Malek Jaziri. Alla vigilia certamente un risultato del genere non era preventivabile, eppure il tunisino ha stupito tutti con un incredibile 4-6, 7-5, 6-4 in due ore e diciassette minuti di gioco.



 

Il bulgaro Dimitrov in questo primo turno dell’Atp Dubai ha fatto soprattutto male con la seconda di servizio, dove ha raccolto ben poco. Le statistiche in questo senso parlano chiaro: Grigor Dimitrov ha portato a casa con questo colpo appena il 46% dei punti. Allo stesso tempo bisogna considerare anche la condizione mentale di Malek Jaziri.

Il tunisino qui nell’Atp Dubai aveva davvero poco da perdere ed è normale che abbia lasciato andare il braccio in più di una situazione, proprio in virtù della sua posizione, chiamiamola, di forza. Dal canto suo, invece, Grigor Dimitrov ha dimostrato ancora una volta una mancanza di continuità di risultati e di concentrazione davvero preoccupante.

Ma veniamo adesso al secondo incontro clou dell’Atp Dubai, ossia quello tra il francese Richard Gasquet e il croato Borna Coric. Anche in questo caso le aspettative e i pronostici sono stati completamente ribaltati: alla fine a trionfare è stato il giovane Coric con il punteggio di 6-4, 6-3, quindi anche in modo abbastanza netto.

Borna Coric qui a Dubai ha fatto bene soprattutto in risposta, che poi è uno dei suoi punti forti assieme alla tenuta mentale e all’aggressività. Il croato si è dimostrato efficace soprattutto sulla seconda di servizio di Richard Gasquet, mettendo a segno la buona percentuale del 59%. Al contrario, invece, Richard Gasquet è apparso molle soprattutto in risposta e poco motivato nell’andare avanti nel torneo.

Nonostante queste due importanti defezioni, comunque, l’Atp Dubai rimane sempre un torneo interessante e vivo, anche se i grandissimi nomi quest’anno non ci sono. A questo punto, dando un’occhiata rapida al tabellone principale, appare evidente che quattro possano essere i possibili vincitori: il tedesco Philipp Kohlschreiber, lo spagnolo Roberto Bautista Agut, il russo Karen Khachanov e il francese Lucas Pouille. Questi due, però, si incontreranno di nuovo faccia a faccia nel secondo turno dopo la finale di Marsiglia.

The following two tabs change content below.
Laureato in Lettere e Filosofia presso l'Università degli Studi Roma TRE, Giornalista Pubblicista presso l'Ordine dei Giornalisti del Lazio.La banana di Chang, le bottigliette di Nadal, i passetti di Agassi e la lingua di Sampras. Ma, soprattutto, il naso a patata di Federer.