Jana Novotna è deceduta quattro giorni fa ma solo oggi sono state rese note le cause della sua morte. Ecco quali sono.

Jana Novotna, la malattia

La tennista ceca Jana Novotna ha perso la sua malattia col cancro che durava oramai da due anni. Racconta la sua amica Hana Mandlikova:Jana Novotna

“Sono davvero scioccata e costernata per quello che è successo a Jana. Non riesco ancora a crederci. Avevo avuto l’occasione di vederla in un’intervista rilasciata a Praga e sembrava stesse bene, anzi, benissimo. Aveva riacquistato i chili giusti e anche i capelli le erano finalmente ricresciuti. E’ stato uno shock.”

L’atleta ceca, come ha rivelato il sito internet Tennis.com aveva un cancro alle ovaie. Le era stato diagnosticato nel 2015 e da quella data erano cominciate le classiche cure comprendenti le sedute di chemioterapia. Nonostante le cose sembravano essere lì lì per migliorare, però, a distanza di due anni, Jana ha perso la sua battaglia più grande: quella con il cancro.



 

Ivan Lendl ricorda Jana Novotna

Un mostro sacro come Ivan Lendl, connazionale e collega di Jana Novotna, ha voluto ricordarla con grandi parole di affetto. Parole che ci hanno rammentato come era la ceca da giocatrice, una mosca bianca in un mondo già dominato da tenniste tutto muscoli e fondocampo, a fronte del suo tennis serve & volley:

Qui trovate la racchetta Prince 100L Textreme Warrior in offerta!

“Jana era un’ottima giocatrice di tennis. Aveva un ottimo dritto, un rovescio slice molto insidioso ed era capace di svolgere un eccellente serve & volley. Ha lavorato molto sul suo modo di giocare e sul suo approccio e i risultati sono stati sbalorditivi. Ha stupito tutti con le sue vittorie.”



E Jana Novotna, di risultati, ne ha portati a casa tantissimi. Come best ranking ha raggiunto il numero due della classifica mondiale, una medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Atlanta del 1996 e ben cinque finali slam. Di queste cinque, solo una andò a segno in quel Wimbledon 1998 conquistato a spese della francese Nathalie Tauziat con il punteggio di 6-4, 7-6 (2).

Addio, Jana: una tennista esemplare, correttissima ed espressione di un tennis che purtroppo non c’è più. Certamente mancherai a chi ama questo sport e a chi crede nei suoi valori.

Qui trovate l’offerta speciale per 4 tubi di palline da tennis Head Radical!

The following two tabs change content below.
Laureato in Lettere e Filosofia presso l'Università degli Studi Roma TRE, Giornalista Pubblicista presso l'Ordine dei Giornalisti del Lazio. La banana di Chang, le bottigliette di Nadal, i passetti di Agassi e la lingua di Sampras. Ma, soprattutto, il naso a patata di Federer. Contatti: francesco_agostini@hotmail.it